Rismaltatura

Il procedimento di rismaltatura della vasca viene svolto in 3 fasi.
Fase 1 – Preparazione Vasca
La vasca viene carteggiata, stuccata in caso di necessità e riscaldata.
Fase 2 – Verniciatura
Vengono applicati vari strati di smalto utilizzando un compressore per la vernice a spruzzo
Fase 3 – Controllo qualità
L’operazione di verniciatura viene eseguita fino a quando la vostra vasca non tornerà come nuova.

Rismaltatura Vasca

Rismaltatura Vasca

Il procedimento di rismaltatura viene effettuato in 2/3 ore circa usando smalti speciali ed eseguiti da personale qualificato. E’ garantita la pulizia in quanto il vostro bagno durante la procedura viene protetto da carta.

 

Le vasche da bagno, in qualunque materiale siano costruite, ceramica, ghisa o vetroresina, con il passare degli anni mostrano i segni del tempo, perdendo brillantezza o ingiallendosi.

Rismaltatura  vasca da bagno: come avviene

Ma la vasca da bagno può essere risaltata; l’attenzione va sul prodotto che viene utilizzato per eseguire questa operazione: gli smalti adatti alla rismaltatura vasca sono formati da uno smalto propriamente dello e da un catalizzatore: i due elementi opportunamente miscelati rendono la vernice molto fluida e facile da stendere, ma non devono essere utilizzati passate le 12 ore.

E’ un tipo di smalto utilizzabile per ogni materiale di cui sia composta la vasca da bagno: dalla ghisa al vetroresina (anche se qualcuno per le vasche di ghisa adotta il processo di ceramizzazione, cioè ricostruisce la patina di ceramica della vasca). Ma come si vernicia una vasca da bagno? Prima di tutto la superficie deve essere perfettamente pulita e lo si fa con il carteggiamento, poi può essere sottoposta a verniciatura.

Gli smalti per la verniciatura vasca da bagno e sanitari non ha bisogno, solitamente di fondo o primer, ma l’operazione va condotta con la massima attenzione. L’asciugatura è un poco più lenta di una pitturazione qualunque anche a smalto, ma una volta finito il risultato sarà eccellente: come avere una vasca nuova.

 

Fasi di lavorazione:

Proteggete le aree circostanti la vasca da trattare

Tutte le aree che non devono essere verniciate vengono protette con carta e/o scotch gommato. Nessun danno viene quindi arrecato alla rubinetteria, alle piastrelle etc.

Pulizia e riscaldamento della vasca

La vasca viene trattata con carta abrasiva e riscaldata per una migliore pulizia e per far attecchire meglio la vernice; vengono stuccate eventuali crepe.

Preparazione degli smalti

Gli smalti e i loro componenti aggiuntivi vengono preparati da personale qualificato nelle proporzioni giuste per garantite una verniciatura perfetta, senza bozzi o sbavature.

Verniciatura

La verniciatura viene eseguita con un compressore a spruzzo per vernice, in modo tale da dare un aspetto uniforme alla vasca. E’ l’operazione più delicata, perché se non eseguita da personale specializzato, potrebbe essere visibile qualche bozzo dovuto a gocce di vernice, o si noterebbe il passaggio dello spruzzo.

Controllo

Il controllo qualità viene fatto per ogni mano di vernice; in base a quale sia la condicione della vasca, vengono eseguite tante mani di vernice, fino a quando la vasca non risulterà essere perfetta, come nuova.

A questo punto non resta che aspettare che si asciughi perfettamente. Tutta l’operazione non avverrà in più di 2/3 ore. La pulizia finale ridarà un bagno perfettamente pulito.

Come riparare la vasca da bagno

E’ possibile che la vasca da bagno, con il tempo, abbia prodotto crepe, graffi e scheggiature. In questo caso, con appositi prodotti, si procederà alla riparazione e alla carteggiatura prima dell’uso della vernice.

Si capisce bene che tutto il procedimento, per quanto molto elementare, ha bisogno di esecutori esperti, per avere un lavoro a regola d’arte: Serratore Vasche è in grado di garantire un servizio perfetto. A Milano, Pavia, la rismaltatura vasche non è più un problema.